Le altre spiagge di Fuerteventura

fuerteventura spiagge

Si è detto che Fuerteventura possiede due spiagge magiche, inavvicinabili: la spiaggia di Sotavento e la spiaggia delle dune di Corralejo. Ma per la sua conformazione geografica, l’isola possiede diverse altre spiagge, molte delle quali valgono una visita.

Le spiagge e le lagune di El Cotillo

Si inizia da El Cotillo, situata nella parte nord-ovest dell’isola, raggiungibile in qualche decina di minuti d’auto dal villaggio di Corralejo. El Cotillo è un piccolo villaggio famoso per i suoi eccellenti ristoranti di pesce, fermatevi e rilassatevi con i suoi bar e negozi. Ma che vi piaccia o no, El Cotillo sta per diventare il centro turistico del domani a Fuerteventura, grazie alle sue fantastiche spiagge e alle piccole lagune che si possono ammirare al sud del suo piccolo porto. Nelle lagune di El Cotillo l’acqua è molto più calda nel normale perchè è bassa, le spiagge sono bianche e fini, seppur piccole. Hanno l’aspetto di tante piccole calette, che una dopo l’altra invogliano i visitatori ad aprire l’ombrellone e riposarsi al sole di Fuerteventura: i colori del mare sono blu-azzurro e le trasparenze sono molto marcate, non sembra di essere in mezzo all’Oceano Atlantico, ma è questo il denominatore comune di Fuerteventura: spiagge e mare da cartolina.

Playa del Castillo

Alla destra di El Cotillo ci sono invece le scogliere, da lì si può raggiungere la Playa del Castillo, una delle più belle della zona, mentre un poco più a sud si incontrano Playa del Aljibe de la Cueva e la Playa del Aguila, entrambe molto selvagge e non molto visitate a causa del difficile accesso. Lì potrete godere del cielo azzurro e dell’oceano turchese, contornato da spuma bianca e sabbia anch’essa molto bianca e fine. Senza ombra di dubbio, questa zona è la mecca del windsurf del Nord di Fuerteventura.

Morro Jable e la sua spiaggia

Dalla parte opposta dell’isola il risultato non cambia: percorrete tutta Fuerteventura verso sud tramite la strada nazionale FV-2 ed arriverete all’estremità della penisola di Jandia. Qui troverete il paese di Morro Jable con la sua spiaggia, un centro estremamente sviluppato e dotato di tutti i servizi a disposizione per i turisti: bar, negozi, ristoranti, centri commerciali e agenzie di escursioni, noleggio barche, corsi di sub e di windsurf. I turisti che affollano questa parte dell’isola sono in gran parte tedeschi, chissà perchè, forse i loro tour operator si sono appropriati di questa zona? In ogni caso ne hanno ben ragione: la spiaggia di Morro Jable, denominata anche El Matorral, è anch’essa dotata di sabbia bianca e fine e acque dal colore turchese intenso. All’estremo sud della costa di Morro Jable potete osservare il Faro del Matorral, un punto di riferimento importante per i navigatori che transitano da queste parti: sappiate che il faro e i suoi pressi sono molto frequentati da naturisti.

In ogni caso, qualunque spiaggia scegliate per la vostra vacanza a Fuerteventura, ci saranno sicuramente dei punti in comune: prima di tutto i colori del mare. Colori brillanti, che percorrono tutte le scale del blu, caraibici in barba al fatto di essere in mezzo all’Oceano Atlantico. Troverete il bianco delle spiagge, dalla sabbia finissima. Troverete anche l’azzurro intenso del cielo, e un bellissimo sole mai troppo caldo. Fuerteventura è questo, un paradiso per gli amanti del mare.