Canarie, come arrivare e dove alloggiare

introduzione canarie

Le Canarie accolgono ogni anno numerosi visitatori, attratti dalle sue spiagge e dal clima mite. Questo arcipelago gode da sempre di grande successo e viene scelto anche nei mesi autunnali viste le alte temperature. Ogni isola possiede caratteristiche e peculiarità uniche e permette di vivere tipologie di vacanza diverse, da quelle più improntate alla ricerca di tranquillità e relax a quelle più movimentate. Tenerife, Fuerteventura e Gran Canaria sono le isole più apprezzate e scelte dai turisti. Prima di partire per una vacanza verso queste isole occorre però darsi da fare con l’organizzazione del viaggio scegliendo con cura il volo, l’hotel e il programma da seguire tenendo sempre in considerazione il periodo scelto e le oscillazioni di prezzo. Dopo questa fase noiosa e spesso complessa, via libera alla vacanza relax o alla ricerca di esperienze uniche da collezionare.

Come arrivare e come muoversi

Per arrivare alle Canarie ci sono diverse tratte possibili vista la presenza di quasi 10 aeroporti. Uno dei grandi classici è il volo da Milano a Tenerife sud o Tenerife nord. Il bello delle Canarie è anche il giusto compromesso per quanto riguarda il prezzo. I costi infatti sono sicuramente più alti di altre zone della Spagna, ma leggermente più economici di quelli dei voli per le Seychelles o per le Maldive, considerate tra le mete top.  Scegliete con attenzione il mese in cui partire e date un’occhiata alla offerte che ogni tanto si presentano. Non c’è bisogno di svuotare il portafogli: anche alcune compagnie low cost possono portarvi dritti nel cuore delle Canarie. Se preferite arrivare in nave invece potete optare per uno dei numerosi collegamenti dal porto di Cadice. Dopo essere arrivati, conviene optare per un tour delle isole con navi e traghetti. Ci sono infatti dei collegamenti che vi danno la possibilità di visitare le diverse isole e scoprire nuovi angoli di paradiso.

Hotel da sogno

Dove dormire alle Canarie? Tenerife e Gran Canaria offrono numerose tipologie di alloggio, ma gli hotel con la spa rimangono tra le tipologie più amate. Per risparmiare invece è possibile optare per alloggi e sistemazioni più economiche. Non è difficile infatti accaparrarsi degli hotel a prezzi convenienti; molti si aggirano su una fascia di prezzo che va dai 50 ai 100 euro a notte e la qualità è senz’altro molto buona. Ci sono poi anche ostelli e alloggi molto convenienti che permettono di dormire con 20 euro.

Da non perdere

Se scegliete di andare alle Canarie a febbraio, non potete perdere il celebre Carnevale di Santa Cruz de Tenerife. Si tratta di uno dei carnevali più importanti al mondo, un grande evento che coinvolge cittadini e turisti in un mondo fatto di colori, musica, spettacoli e divertimento. La curiosità? Nel carnevale di Tenerife è fondamentale il ruolo della Regina: questa figura viene scelta tra numerose ragazze che devono indossare abiti sfarzosi e molto pesanti con pietre e decorazioni che arrivano addirittura a sfiorare i 100 chili. Un’altra esperienza da provare è legata invece alla cucina. Ogni isola vanta dei propri piatti tipici e può capitare di assaggiare pietanze molto particolari e diverse in base alla zona. Tra i cibi più comuni ci sono numerose tipologie di formaggi, zuppe e dolci, uno dei più famosi è il Frangollo, con farina di mais, uvetta, burro, latte e uova.